Cersaie 2022: ultime tendenze

Cersaie 2022: ultime tendenze

Approfondimenti
Cersaie 2022: le ultime tendenze

Il bagno è diventato il luogo del design e della bellezza in cui prendersi cura di sé stessi e di dedicarsi al benessere del corpo e della mente.  Le ultime tendenze del Cersaie 2022 parlano chiaro: il bagno sta assumendo le sembianze di una vera Spa. Dimentichiamoci il bagno come stanza di servizio, oggi è un vero luogo di benessere.

La Domotica

La domotica è entrata prepotentemente in bagno. Il Benessere, infatti, è legato agli strumenti digitali e alla tecnologia. Sono sempre più diffusi i sistemi operativi regolabili con il cellulare.

 

Musicoterapia, aromaterapia e cromoterapia la fanno da padrone in doccia o in vasca grazie a sistemi Bluetooth. Sono facili da usare e donano tanto benessere.

Come saranno i bagni nel futuro?

Box doccia

Il walk-in è tuttora una evidente tendenza. Il successo di questo tipo di doccia si spiega con il fatto che il walk-in è ideale per chi vuole condividere design e comodità. Con l’aiuto della domotica si sono trasformate in piccole Spa, in modo particolare grazie alla cromoterapia e all’aromaterapia. La musica è un altro potente antistress. Offre sollievo dallo stress e può dare il giusto rilassamento. Scopri anche i box doccia walk-in di Relax, di design e di qualità certificata TÜV SÜD, completamente Made in Italy.

Domotica, cromoterapia e aromaterapia creano un mix perfetto per il box doccia

Cersaie 2022: tra le ultime tendenze protagonista la vasca idromassaggio

Tra le ultime tendenze di Cersaie 2022, la vasca idromassaggio, lo strumento di benessere per eccellenza, è protagonista.

Aldilà delle loro qualità estetiche le attuali vasche idromassaggio si caratterizzano per le continue innovazioni dal punto di vista tecnico. Ora le vasche sono perfette per garantire al corpo il massimo del benessere.

Vasca idromassaggio, il massimo del benessere

Vasche tradizionali

In continua innovazione le vasche freestanding con rubinetteria a pavimento. Le modernissime vasche da bagno aggiornano l’idea della tinozza e vanno a coniugare estetica e praticità. Sono infatti progettate secondo i canoni della attuale ergonomia per offrire il massimo comfort.

 

Vengono realizzate con materiali di ultima generazione che hanno caratteristiche antiscivolo e antiusura in grado di impedire lo sviluppo di batteri e si possono pulire molto facilmente. Sono vasche compatte da bordi alti e con volumi accoglienti pensate quindi per dare al corpo tanto benessere.

Vasca tradizionale, estetica e praticità

Cersaie 2022: le ultime tendenze di Mobili da bagno

I Mobili da bagno che caratterizzano Cersaie 2022 hanno forme semplici ed eleganti che tengono conto della rinnovata necessità di spazialità, elemento che è diventato un requisito fondamentale all’interno dell’ambiente bagno.

 

Gli attuali mobili da bagno hanno un grande impatto estetico. Sono stati chiaramente progettati per una decisa ottimizzazione degli spazi armonizzando sapientemente funzionalità e design. Tra le ultime tendenze di Cersaie 2022 abbiamo mobili che strizzano l’occhio alla sostenibilità con largo impiego di materiali quali: legno – pietra – marmo.

 

La ricerca del benessere per gli utenti è evidente anche per i mobili da bagno che incorporano molti degli elementi più utili per la personal care quotidiana

Mobili da bagno, eleganza senza tempo

Sanitari e lavabi

Le tendenze del bagno evidenziano sanitari sempre più compatti, caratterizzati da un design elegante. Un’altra tendenza che domina già da qualche tempo e che continua a confermarsi sono la coppia di sanitari sospesi.

 

 

Ma è lo stile che domina tra i sanitari:

 

WC e Bidet sospesi sono diventati veri e propri oggetti di design. Troviamo soluzioni in stile classico rivisitato in chiave più attuale: il cosiddetto vintage e soluzioni più moderne per bagni minimalisti o dallo stile industriale. Il dominio dei sanitari sospesi è giustificato dal fatto che sono molto più funzionali di quelli tradizionali. Ancora una volta il tema: pulizia – tempo – fatica, spinge verso questa tipologia di sanitari che sono molto più igienici non avendo zone di appoggio sul pavimento, rendono le operazioni di pulizia del bagno molto più agevoli e veloci.

 

 

La tendenza dei sanitari moderni fa rima con colori. Quindi perché limitarsi a lavabi – bidet – vasi di un bianco anonimo? Spazio ai colori che richiamano la natura. Sono alla moda i lavabi da appoggio in forme particolarmente eleganti soprattutto rettangolari o squadrate.

Cersaie 2022, spazio ai colori

Cersaie 2022: Rubinetti e miscelatori doccia dominano tra le ultime tendenze

In funzione del tipo di bagno possiamo individuare 2 grandi filoni:

 

 

1) Lo stile contemporaneo

2) Lo stile vintage

 

 

L’offerta dei miscelatori classici è diventata più ampia e articolata. Per un bagno vintage vengono proposti miscelatori classici con manopole a croce e con una struttura molto sinuosa, estremamente elegante. Molto alla moda i miscelatori doccia con leve in ceramica bianca. Proprio in relazione a questo nuovo gusto è ritornato un grande interesse verso finiture come rame, bronzo e oro. La rubinetteria di design ha linee completamente diverse. L’impronta stilistica è da ricercarsi nella linearità delle forme e nella semplicità ed essenzialità.

 

 

Relativamente alla rubinetteria contemporanea, una delle ultime tendenze dal Cersaie 2022, la più evidente, quasi a controbilanciare il grigiore del periodo che stiamo vivendo, è il colore. Spazio allora a tante varianti di rubinetteria colorata. Le tonalità di moda sono neutre dal crema alla sabbia passando per tutte le tonalità dei grigi.

Rubinetti e miscelatori, grande scelta di finiture

Rivestimenti

Il bagno di tendenza è la perfetta sintesi di eleganza e funzionalità. La stanza da bagno va arredata con stile e raffinatezza. I Rivestimenti devono essere di grande effetto visivo. La funzionalità è evidente nel successo delle piastrelle di grandi formati, una delle ultime grandi novità di Cersaie 2022. Questa scelta consente di creare superfici continue, con fughe ridotte al minimo.

 

 

Lo scopo è di avere un pavimento facile da pulire. L’eleganza del grande formato si sposa la continuità con il piatto doccia e anche con il mosaico per le pareti del box. I rivestimenti a mosaico stanno riscuotendo un grande successo, soprattutto quelli che riprendono segni mediterranei o geometrici.

 

 

Grazie al mosaico si possono creare giochi di luce con colori ad esempio ispirati al mare. Si è consolidata la tendenza del cosiddetto stile terrazzo o graniglia che combina: marmo – quarzo – vetro – cemento e che rievoca le bellezze dei vecchi palazzi nobiliari.

 

 

Perdura la tendenza delle piastrelle nero lucido che danno luminosità al bagno e lo rendono lussuoso.

 

 

Si utilizza il nero nelle piastrelle di grande formato in gres e nelle mattonelle e nelle classiche cementine dai motivi geometrici in nero su fondo bianco. Di grande attualità il parquet autentico, specie con superfici lavorate che enfatizzano la matericità del rivestimento.

Rivestimenti, grande effetto visivo

Cersaie 2022: tra le ultime tendenze c’è la carta da parati

La carta da parati grazie ai nuovi materiali come il vinile, la fibra di vetro e il tessuto non tessuto trova sempre più spazio in bagno. Sono infatti carte da parati waterproof capaci di resistere all’umidità.

 

Si può scegliere tra carte da parati con fantasie geometriche o composizioni che si ispirano alla natura e ai fiori. I colori più attuali spaziano dalle tonalità dei blu e dei verdi ma per chi vuole osare c’è il fucsia.

Carta da parati, waterproof è il futuro?

Colori

Le tinte delle pareti non saranno più dominio incontrastato del bianco perché la tendenza è di utilizzare tinte colorate e allegre.

Cersaie 2022: conclusioni sulle ultime tendenze

Si sta affermando un tipo di bagno signorile. Un ambiente elegante ma ben organizzato dove il wellness è sempre più centrale e le personalizzazioni assumono una importanza prioritaria.

Cerchi ispirazione?
Dai un’occhiata agli articoli più recenti:

Array
(
    [0] => https:
    [1] => 
    [2] => relaxsrl.com
    [3] => category
    [4] => approfondimenti
)

I segreti per una beauty routine sotto la doccia

I segreti per una beauty routine sotto la doccia

Approfondimenti

Fare la doccia è un’azione ormai entrata nella routine quotidiana di tutti noi. Ma hai mai considerato di implementare una vera e propria beauty routine sotto la doccia? I vantaggi sono diversi!

 

Sapevi inoltre, che dietro un gesto così banale come fare la doccia si nascondono delle insidie che possono rovinare la vostra pelle? Il ripetersi di azioni non corrette può avere conseguenze dannose. È necessario quindi modificare certe abitudini adottando pochi e semplici accorgimenti che fanno davvero la differenza.

 

In questo articolo Relax vi illustrerà come migliorare la vostra pelle sotto la doccia.

Sai tutto sulla doccia?

Quanto spesso fare la doccia?

 

La frequenza della doccia dipende dal tipo di attività. Per una persona poco attiva è sufficiente utilizzare il box doccia 2/3 volte la settimana. Una persona sportiva può fare 2 docce al giorno , consapevole che devono essere brevi e insaponandosi solo dove serve. Fare docce troppo spesso è sbagliato perché secca la pelle. Farsi la doccia tutti i giorni va bene purché si usi soprattutto l’acqua. L’acqua infatti nuoce meno del sapone.

Beauty routine sotto la doccia: come mantenere idratata la pelle del corpo?

 

Se si fa spesso la doccia e si vuole evitare che la pelle del corpo si secchi e si disidrati, prima di fare la doccia è consigliabile spalmare sul proprio corpo dell’olio di oliva o di mandorle , prodotti naturali che aiutano a mantenere la pelle più morbida ed elastica.

Qual’è la giusta temperatura dell’acqua per la doccia?

 

La temperatura ideale deve essere tra i 25 e i 30 gradi. Nel caso in cui si volesse fare una doccia rinvigorente e tonificare i muscoli si dovrà utilizzare acqua fredda con temperatura compresa tra i 23 e i 24 gradi. La doccia fredda però, è sconsigliata a chi soffre di pressione alta.

 

La doccia con l’acqua calda è consigliata quando il carico di stress è molto alto perché ha effetti positivi sul sistema nervoso. La temperatura dell’acqua deve essere tra i 31 e i 36 gradi. Questa doccia è sconsigliata alle persone con pressione bassa.

Quando fare la doccia: al mattino o alla sera?

 

Il momento migliore è quello che preferisci tu. In linea di massima non c’è un orario migliore di un altro, possiamo però vedere quali sono i benefici di fare la doccia al mattino o alla sera.

 

Fare la doccia al mattino:

 

  • È corretto per chi ha la pelle grassa. In questo modo si elimina il sebo che si accumula durante la notte.
  • Aiuta a svegliarsi con più rapidità
  • Rende la pelle più luminosa
  • Fa bene al cuore
  • Migliora l’aspetto generale della persona

 

Fare la doccia di sera:

 

  • Aiuta a riposare meglio e a prendere il sonno prima
  • Riduce lo stress e l’ansia
  • È indicata per chi ha una sudorazione eccessiva

Quanto tempo deve durare una doccia?

 

Non si dovrebbe restare sotto la doccia per più di 5 minuti. Meno tempo ci restate e meglio è. Le docce molto lunghe tendono a disidratare la pelle e i capelli.

 

Inoltre è bene non esagerare con l’acqua calda. L’acqua calda secca l’umidità della pelle come nessun’altra cosa, oltre ad eliminare i grassi naturali necessari. Quindi per conservare la giusta idratazione della pelle la doccia deve essere fatta con acqua tiepida.

 

NO acqua troppo dura!

 

Se si abita in una zona con acqua troppo dura è necessario dotarsi di un filtro per l’acqua all’interno del proprio box doccia.

Il filtro per l’acqua in questo caso non è un lusso ma il modo migliore per salvaguardare la pelle e i capelli.

L’acqua ricca di calcare contiene minerali come calcio e magnesio che depositandosi sulla pelle e sui capelli causano secchezza e irritazione.

Quali sono i box doccia migliori per una beauty routine?

Beauty routine sotto la doccia: perché preferire la doccia al lavandino?

 

Da sempre, abbiamo utilizzato la doccia solamente per lavarci ed idratarci, ma perché non utilizzarla per renderla partecipe della nostra beauty routine quotidiana? I vantaggi che questa può portare sono molteplici:

 

  • Spazi importanti. È cosa comune che il lavandino in bagno non sia mai capiente abbastanza per tutti i prodotti di cosmesi che utilizziamo.

 

  • Pulizia. Ampi spazi e massimo comfort implicano una pulizia profonda, di viso e corpo, nello stesso ambiente, un toccasana, no?

I benefici di una cabina doccia di grandi dimensioni

 

La parola chiave per il benessere all’interno del bagno è: comfort. Cosa può essere più confortevole di uno spazio di dimensioni generose? I benefici che una doccia dalle dimensioni maggiori alla norma può dare sono tantissimi, e dipendono tutti dalla grandissima ariosità degli ambienti. Abbiamo selezionato per voi due tipologie di prodotto simili, ma dall’anima completamente differente, sono entrambi box doccia di qualità certificata TÜV SÜD, ma con caratteristiche differenti, vediamoli insieme:

 

  • Smart SC2. Una cabina doccia dalle dimensioni generose, pensata per due, ma facilmente utilizzabile anche da una persona singola. Gli spazi ampi e generosi sono l’ideale per permettervi di godere di una beauty routine comodissima.

 

  • Cover 2AC. Un box doccia in nicchia con una doppia anta scorrevole. Le dimensioni sono importanti, così come gli spazi interni. La soluzione più comune prevede che possano essere posizionate più di una mensola all’interno, permettendo una maggiore superficie di appoggio per tutti i nostri prodotti di cosmesi.
box doccia di grandi dimensioni

Beauty routine sotto la doccia: riponi tutte le tue cose

 

Non c’è niente di più comodo all’interno del vano doccia di poter appoggiare shampoo e prodotti per la cura personale, a volte ingombranti, con confezioni voluminose. Una mensola, componibile ed abbinabile con altre mensole, si rivela la soluzione ideale.

 

Abbiamo creato Oblique per permettere di appoggiare tutti i prodotti di cosmesi che si desiderino, coniugando design e praticità. Si tratta di un prodotto brevettato e riconosciuto (così come molti altri prodotti Relax, trovi di più sui nostri brevetti qui) capace, da solo, di sostenere una cabina doccia con vetro fino a 140 cm di lunghezza.

Siediti e prenditi il tuo tempo

 

Fai una pausa e ricaricati. Prenditi il ​​​​tuo tempo. Vai avanti, fatti una doccia calda e prenditi cura di te. Riposati e, perché no, siediti sotto la doccia mentre fai le tue cose. A volte, per ricaricare completamente le energie è bene rilassarsi e fermarsi, a maggior ragione in un momento di relax totale come farsi una doccia. Aggiungi uno sgabello nel tuo box doccia per dare forma alla tua beauty routine quotidiana sotto la doccia. Lo sgabello Quadro si prende cura di te per fornire una comoda seduta e all’occorrenza diventa essenziale per appoggiare tutti gli oggetti di cosmesi di cui puoi aver bisogno.

Asciugamani a portata di mano

 

Preferire la doccia al lavandino per la propria beauty routine comporta molte comodità. Tra queste, la possibilità di avere direttamente a portata di mano un asciugamano per ogni eventualità.

 

La porta pivotante risolve questa problematica permettendoci di avere, direttamente all’uscita dalla doccia, un asciugamano pronto (e se vogliamo anche caldo) da poter afferrare al volo. La collezione Kubik risolve questo enigma, proponendo un’anta pivotante distante ben 18 cm dal muro, una misura notevole, che permette di installare comodamente un porta asciugamani. Vedere per credere!

Quali detergenti utilizzare nella propria beauty routine sotto la doccia?

 

Per sé stessi

È consigliabile utilizzare detergenti a PH neutro o leggermente alcalini. Il PH cutaneo è di circa 5.5 quindi leggermente acido. Lo strato protettivo acido respinge buona parte dei batteri. Se facciamo la doccia con un sapone alcalino, lo strato protettivo viene indebolito o addirittura distrutto perché il grado di acidità non è più bilanciato. Ecco perché è bene usare gel doccia a PH neutro o leggermente acidi. I gel doccia non devono essere profumati ne colorati e nemmeno fare schiuma. È consigliabile utilizzare i gel doccia solo per le zone più problematiche. Quando si fa la doccia non c’è bisogno di insaponare sempre tutto il corpo, è sufficiente lavare bene: piedi – ascelle – sedere.

 

Idratarsi dopo la doccia è fondamentale, dicono i dermatologi, non può infatti mancare l’idratazione della pelle che deve avvenire entro pochi minuti per non perdere l’umidità della pelle e intrappolare meglio l’idratazione. È un’ottima abitudine beauty lasciare l’epidermide umida per favorire la penetrazione dei principi attivi dei prodotti di bellezza per la pelle.

 

Per la cabina doccia

La cabina doccia non ha bisogno di tutte le attenzioni che dedichiamo al nostro corpo, ma alcune accortezze sono d’obbligo se non vogliamo rischiare di rovinarla irreparabilmente.

 

Prediligi prodotti naturali per la pulizia della cabina doccia. Emulsioni di aceto bianco, bicarbonato e limone con una spugna possono eliminare il calcare fino in fondo. Mentre, con soluzioni di alcol denaturato, aceto bianco e acqua si possono pulire vetri e depositi di sapone.

 

In ogni caso, un detergente neutro, se non avete a disposizione gli elementi sopracitati, può essere una salvezza, capace di pulire ogni tipo di sporco senza intaccare con il proprio PH la brillantezza di vetri e profili in alluminio.

Conclusioni

I minuti che trascorriamo sotto la doccia, secondo Relax, non sono soltanto un semplice modo per provvedere all’igiene personale, ma un importante momento di benessere nel quale corpo e mente possono distendersi completamente e recuperare energie.

Cerchi ispirazione?
Dai un’occhiata agli articoli più recenti:

Array
(
    [0] => https:
    [1] => 
    [2] => relaxsrl.com
    [3] => category
    [4] => approfondimenti
)

Cabina doccia in camera da letto: consigli e proposte

Cabina doccia in camera da letto: consigli e proposte

Approfondimenti
Box doccia ad anta scorrevole angolare in camera da letto

Tra gli ultimi trend living del momento, quello di creare un bagno con cabina doccia direttamente in camera da letto, è tra i più seguiti. Scopriamo insieme il perchè 👇

Cabina doccia in camera da letto: le dimensioni

Quando si opta per un bagno in camera da letto, bisogna considerare innanzitutto gli spazi. Lo spazio disponibile farà la differenza tra la separazione degli ambienti e la loro unione.

 

Una delle soluzioni che più si utilizzano è quella di sottrarre superficie utile alla stanza per poter ricavare lo spazio minimo necessario per ricavare il bagno. Questa è una soluzione in cui bagno con cabina doccia in camera da letto e camera da letto vera e propria convivono amabilmente.

 

È possibile come seconda opzione, costruire due luoghi separati, lasciati comunicare solamente da un’apertura nel muro o una parete divisoria. Questa è una soluzione che non toglie spazio alla camera da letto, ma la amplia e la arricchisce.

 

In un progetto di camera da letto con bagno, quando la situazione pre-esistente lo permette, è sempre bene fare una verifica preliminare sugli spazi minimi di cui il nostro bagno necessita. Una cabina doccia in camera da letto ha bisogno infatti di un luogo con superficie minima dove poter organizzare camera da letto e mobili da bagno essenziali.

Box doccia walk-in semicircolare in camera da letto

Cabina doccia walk-in in camera da letto

Realizzare il bagno con box doccia in camera da letto? Le soluzioni migliori

 

  • Camera con vista. Non intende una vista che punta direttamente all’esterno dell’edificio, ma all’interno della camera da letto. Soluzione questa, che si integra perfettamente con l’ambiente circostante.

 

  • Cabina doccia angolare in camera. Quando la camera da letto non è di grandi dimensioni, la soluzione è quella di inserire una cabina doccia angolare a fianco del letto.

 

  • Cabina doccia dietro al letto. Penultima e più scenografica modalità prevede la testiera del letto in appoggio sul vetro di una cabina doccia con gli ingressi alle estremità. Una soluzione particolare che necessità di grandi spazi.

 

  • Cabina Doccia con muro che divide. Soluzione in voga nell’hotellerie. Il muro divisorio permette di ottenere quanta più privacy possibile in un ambiente aperto e condiviso.

Bagno con cabina doccia in camera da letto: vantaggi e svantaggi

 

  • Vantaggi
    • Ottimizzazione degli spazi interni. Moltissime abitazioni non hanno la possibilità di inserire un bagno direttamente in camera da letto, molto spesso sono soluzioni ad hoc pensate prima di costruire casa o in fase di ristrutturazione. Le soluzioni proposte permettono di comprendere come far coesistere i due ambienti senza ricavarne uno su misura.
    • Valorizzazione dell’immobile. Un secondo bagno aumenterà sicuramente il valore dell’immobile di riferimento, facendo gola ai possibili acquirenti.
    • Comfort senza pari. La comodità che un bagno in camera può dare è senza eguali. Provare per credere!

 

  • Svantaggi
    • Nessuno!
Box doccia ad anta scorrevole in nicchia in camera da letto

Box doccia ad apertura scorrevole in camera da letto

Cabina doccia in camera da letto: scopri i box doccia Relax

Il bagno in camera da letto comporta che il box doccia deve essere perfettamente integrato con l’ambiente. Il box doccia, in questo caso, è fondamentale. Deve essere rigorosamente: funzionale ed elegante allo stesso tempo. Il box doccia Relax grazie alle loro caratteristiche tecniche ed estetiche, sono in grado di soddisfare qualsiasi esigenza. Dalle soluzioni walk-in, ai prodotti salvaspazio, utilissimi in contesti dove ogni centimetro è vitale, i modelli di box doccia Relax sono davvero tanti e utili, così da consentire ad ogni persona di poter scegliere il preferito e il più adatto. Ogni box doccia Relax è poi certificato TÜV, un valore aggiunto che rende ogni cabina doccia, una cabina doccia di qualità. Le cabine doccia Relax hanno un design elegante con profili in metallo che creano particolari effetti visivi, in questo caso si abbinano in maniera perfetta ad uno stile di arredo moderno, chi invece preferisce un ambiente più classico, può optare per un modello più tradizionale di box doccia.

 

Relativamente ai vetri, Relax garantisce piacevoli effetti estetici. Per chi preferisce una visione completa dell’ambiente, potrà scegliere il vetro trasparente, chi invece vuole assicurarsi un buon livello di privacy, si orienterà verso il vetro satinato.

Cover B1

  • Dotato di cerniera e maniglia completamente personalizzabili nel colore
  • Cerniera studiata con l’alzata. Un modo pratico ed elegante per conservare al meglio le guarnizioni dall’usura
  • Eleganza estetica esaltata dall’assenza di viti sul profilo a muro
  • Facile da montare e da pulire

Luxor 140A

  • Cabina doccia particolare nelle forme, esaltata da un walk-in asimmetrico, unico nel suo genere
  • Con piatto doccia in solid surface, materiale ripristinabile, igienico, caratterizzato da una superficie morbida al tatto
  • La barra di supporto può essere equipaggiata anche con il soffione per ottimizzare lo spazio

Axia SC1

  • Box doccia caratterizzato da un vetro spesso ben 8mm con un binario di scorrimento a vista.
  • Axia ha la possibilità di aggiungere un sistema di soft-close per una chiusura rallentata e sicura a fine corsa dell’anta.
  • Uno sgancio posto sull’anta ne semplifica enormemente la pulizia.

Steam B1+F

  • Cabina doccia ideata e pensata per portare il bagno turco direttamente a casa.
  • Si completa con un generatore di vapore fino a 3,5 kw controllabile direttamente d aun pannello touch-screen posto al di fuori della cabina doccia.
  • Spazio interno accessoriabile con adattatore bluetooth e led per cromoterapia all’interno della cabina doccia

Puro SF+F

  • Cabina doccia elegante e raffinata con profili dalle dimensioni ridotte.
  • Profilo di decoro superiore colorato ed intercambiabile. Personalizzabile in diversi colori disponibili a catalogo.

Smart A+A

  • Box doccia con apertura scorrevole disponibile in diverse dimensioni e varianti.
  • È un prodotto premontato che si può posizionare in tempi molto rapidi
  • Le diverse finiture di colore dei profili e dei vetri lo rendono perfetto per molti ambienti differenti

Conclusioni

Una camera da letto con bagno annesso riveste un fascino davvero unico oltre cha ad essere altamente funzionale. Un ottimo spunto per un progetto di bagno in camera arriva dalle stanze d’albergo. Realizzare un bagno in camera è possibile anche quando non ci sono pareti a dividere i 2 ambienti. Da un punto di vista normativo, non ci sono grossi impedimenti. Con il supporto di un tecnico, sarà tutto molto semplice. Il piacere di poter passare senza spifferi dalla doccia alle coperte è impagabile.

Cerchi ispirazione?
Dai un’occhiata agli articoli più recenti:

Array
(
    [0] => https:
    [1] => 
    [2] => relaxsrl.com
    [3] => category
    [4] => approfondimenti
)

Scopri il nuovo video istituzionale Relax 2022/2023

Scopri il nuovo video istituzionale Relax 2022/2023

Approfondimenti

Ci siamo ispirati alla nostra territorialità e all’orgoglio che proviamo nel rappresentarla nell’ideazione e la creazione di questo nuovo video istituzionale che ci accompagnerà nel 2023. Scoprine tutti i segreti qui 👇

Emotion in Motion

“Cosa vi andrebbe di fare oggi?”. È questo il filo conduttore che ci accompagna nel corso di questo video, un’insieme di messaggi vocali, in un gruppo di amici, posti a rispondere a questa domanda. Le risposte vocali, diverse le une dalle altre, sono accompagnate da un’immagine visuale che aiuta a comprendere il significato del parlato. Proponendo visivamente un senso di tranquillità, appagamento e relax, vi è un chiaro riferimento al nome aziendale, in un cerchio che si chiude compiuto.

video istituzionale relax 2022/2023

Il messaggio vocale, leitmotiv del video

Intenzioni di regia: tra musicalità e tone of voice

Particolare attenzione è stata posta al comparto audio, in particolar modo alla scelta della musicalità. L’intero filone narrativo è sostenuto da una colonna sonora importante. Particolarmente rilevante è il climax ascendente che sale fino alla sequenza finale, momento in cui Relax si dispiega nella sua forma più pura. Messaggi vocali e colonna sonora proseguono per tutta la durata del filmato. Un parallelo fruttuoso e convincente che coinvolge fino alle battute finali.

 

Il tone of voice in questo video istituzionale prende spunto dal nome aziendale e con esso si sviluppa per delineare una narrativa coinvolgente ed elegante, che bene si presta alle immagini visualizzate a schermo. Il ritmo, incalzante, aiuta nello scandire il tempo e, lasciando spazio al racconto della storia, prosegue in un binario tutto suo, con le stesse tonalità iniziali e con la pacatezza e il rilassamento tipici di una conversazione amichevole.

Le location

La scelta delle location, con l’obiettivo di mostrare i luoghi naturali che colmano i nostri territori, è stata semplice, alla luce del fascino che li circonda. Per questo video istituzionale infatti, sono stati scelti tre luoghi, comprensivi ognuno di una particolarità che specificasse la complessità e la diversità del territorio italiano. Tutti e tre, parte integrante delle bellezze del Veneto, luogo nel quale Relax opera con passione da ormai quasi 20 anni.

Le location scelte evocano italianità

L’intento del video istituzionale

Per concludere, l’incipit iniziale, di un video istituzionale che sapesse raccontare l’azienda e i suoi valori, dando spazio alle persone, è centrato brillantemente. Il cortometraggio riesce a valorizzare i punti evidenziati, strizzando l’occhio ad un prodotto di pregio, come una cabina doccia di qualità, di produzione completamente italiana e certificata TÜV.

Climax sulla scena finale

Cerchi ispirazione?
Dai un’occhiata agli articoli più recenti:

Array
(
    [0] => https:
    [1] => 
    [2] => relaxsrl.com
    [3] => category
    [4] => approfondimenti
)

Fiori in bagno, idee su come arredare

Fiori in bagno, idee su come arredare

Approfondimenti
fiori dentro i vasi in casa decorazione

In questo articolo, Relax intende parlare di arredamento, non solo utilizzare i fiori come bellissimi elementi decorativi. I fiori e le piante sono elementi caratterizzanti dell’arredamento, specialmente i fiori in bagno. I fiori sono belli e conferiscono ad ogni stanza una nota di freschezza e di profumo. Infatti, è cosa buona arredare con i fiori per l’importanza delle sensazioni olfattive di ogni singolo ambiente.

Perchè mettere fiori in tutta la casa anche in bagno?

Chi pensa che sia meglio evitare i fiori in casa si sbaglia, i fiori apportano tanti vantaggi. Le piante fiorite in camera da letto aiutano a riposare meglio, i fiori in bagno sono un tocco di profumo in più. Portare un poco di natura in casa ci farà sentire bene.

Come scegliere i fiori migliori e come riciclare vecchi utensili per i fiori di casa?

Dal fioraio ci sono tante soluzioni già pronte ma, è più creativo e stimolante realizzare delle proprie composizioni. Il nostro consiglio è di utilizzare vecchi oggetti e dare loro nuova vita come contenitori per i nostri fiori. Anche una pentola riempita di fiori può diventare un ottimo elemento di arredo, oppure una brocca o una vecchia teiera o delle vecchie bottiglie. È ora di recuperare questi oggetti dai ripostigli e riempirli di fiori. In questo modo si può conferire ad ogni stanza grande originalità ed eleganza. I fiori creano emozioni all’interno di una casa, in ogni angolo e in ogni ambiente. Danno immediatamente ad ogni stanza un tocco di eleganza e di profumo.

Come mantenere i fiori in vaso belli e sani il più a lungo possibile?

Ecco i suggerimenti di Relax.

 

  • acquistare e cogliere i fiori ancora chiusi a bocciolo
  • riempite i contenitori con acqua a temperatura ambiente
  • tagliate il gambo dei fiori di sbieco
  • togliete tutte le foglie che nel vaso o contenitore rimanessero sotto il livello dell’acqua.
fiori in bagno decorativi rosa

Orchidea in vaso.

Dove e come inserire i fiori in casa?

La posizione dei fiori è in funzione degli altri elementi di arredo. Posizionare i fiori vicino ad una fonte di luce e in quella zona in cui vogliamo attirare l’attenzione. I fiori in bagno tra saponi, profumi e candele conferiscono bellezza e personalità: due elementi irrinunciabili in una casa. Scegliete il colore dei fiori in base ai colori dell’ambiente.

I fiori in cucina

In cucina si può dare una ventata di freschezza con i fiori. Si possono utilizzare piccoli o grandi contenitori a seconda delle posizioni. Ad esempio, sopra il frigo, sul davanzale delle finestre, sui pensili a giorno o sulle mensole. In cucina sono consigliate composizioni campestri.

I fiori in camera da letto

Se si vuole dare un tocco di novità alla camera da letto senza cambiare l’arredamento si può fare ricorso ai fiori. I fiori infatti possono dare un tocco di nuova allegria alla stanza da letto. Si può realizzare una postazione di rose rosse sul comodino oppure un mazzo di fiori dove si effettua, di solito, la beauty routine. In alternativa mettere una composizione floreale sulla panca ai piedi del letto. Il suggerimento Relax è di raccogliere le rose con un nastro d’argento con a fianco petali di fiori colorati.

bouquet di fiori in camera da letto

I fiori in camera da letto.

I fiori in salotto

In salotto si possono fare composizioni floreali raccolte con grandi nastri con qualche rametto di timo per profumare la casa. Se il salotto è elegante, Relax consiglia di decorarlo con rose nella tonalità del bianco o del rosa abbinate alla luce soffusa delle candele.

Le rose in casa

Le Rose sono perfette per arredare la casa. La Rosa in qualunque colore è un fiore elegante e raffinato e garantisce uno stile molto particolare in qualsiasi angolo dove venga riposta.

Fiori in bagno

Da tempo sono in vendita per il bagno i profumatori spray, i diffusori elettrici e le placchette profumate ma, il bagno e la lavanderia con questi prodotti tecnologici non avranno mai il buon profumo di fresco e di pulito che solo i fiori sanno dare. In lavanderia è molto indicata la lavanda che può dare un tocco di colore e di freschezza a tutto l’ambiente. Se possibile orientatevi sulla Lavanda di Provenza che ha fiori molto belli e profumati da posizionare vicino alla finestra.

Le Ortensie in bagno sono raffinate e romantiche, da sistemare in vasi di cristallo o in bottigliette dalla forma allungata. Per un bagno più allegro e frizzante si può ricorrere a piccoli secchielli di latta o a vasi di terracotta. I Girasoli sono perfetti per l’estate. Se si ha il pollice verde le orchidee sono molto indicate per il bagno.

fiori in bagno decorativi gialli

Fiori in bagno.

Fiori in bagno: le orchidee

Il bagno viene ravvivato dalla esposizione delle Orchidee. Per una soluzione di arredo simpatica si può ricorrere ad una piccola scala in legno. Gli scalini sono la base ideale su cui poggiare i vasetti con le orchidee. Queste scale si possono collocare o vicino alla finestra oppure in una zona non molto usata, ma che diventerà grazie alle Orchidee un’attrazione affascinante.

Fiori in bagno o candele?

Oggi le piante fiorite sono di tendenza ma soprattutto hanno il grande vantaggio di purificare l’aria. In bagno, inoltre, le piante assorbono l’umidità. Le Candele sono valide per decorare il bagno ma sono utili soprattutto per eliminare i cattivi odori. Il consiglio di Relax è di mixare piante fiorite e candele. Per il tema quali piante sono più indicate in bagno vi rimandiamo ai nostri due articoli dedicati.

Fioriere sospese o piante a soffitto in bagno?

Recentemente, per rendere più naturali i bagni di casa, si sono affermate le fioriere sospese e le piante a soffitto, soprattutto se si vive in un appartamento di città. Le fioriere sospese non occupano spazio calpestabile, ma possono essere appese al muro. La stessa cosa si può fare con le piante fiorite a soffitto, che contribuiscono a realizzare un giardino nel bagno di casa. I fiori più adatti per dimensioni, struttura, e crescita da inserire nelle fioriere sospese sono:

 

  • Petunie
  • Begonie
  • Felci
  • Margherite
  • Gerani
  • Edera
  • Lavanda
fioriera appesa a soffitto con fiori rossi

Verticalità dei fiori sospesi.

Fiori in bagno: il fascino e l’eleganza dei fiori acquatici

Le piante e i fiori acquatici sono veri e propri complementi di arredo, sono indicati per il salotto e la camera da letto ma sono particolarmente consigliati per il bagno. I fiori acquatici hanno un effetto scenico spettacolare. I tulipani e i giacinti possono essere trapiantati in vasi totalmente trasparenti dove i bulbi sono visibili e dove occorre solo un poco di acqua all’ altezza delle radici. Per far crescere i tulipani e i giacinti sarà bastevole una soluzione di acqua e concime liquido.

Le piante acquatiche

Chi ama i piccoli arbusti acquatici, può ricorrere alla coltura idroponica, che è in grado di far crescere ” alberelli ” verdi, dove le radici sono visibili in vasi trasparenti. Il loro fusto e il loro fogliame sono particolarmente belli e decorativi. In alternativa si possono utilizzare piante acquatiche in vasi a forma di tazza, o teiera o zuppiera dove vivono benissimo creando un arredo ideale, affascinante e soprattutto molto vivo.

Il giardino verticale

Il giardino verticale è una soluzione innovativa e completamente ” Green “. Il giardino verticale è di gran moda e si può installare in qualsiasi stanza della casa. Si tratta di una parete dove si pone del terriccio e dove si seminano diversi fiori o piantine. La parete fiorita crea un effetto unico e inimitabile, è una proposta adatta anche per i piccoli appartamenti. Il Giardino Verticale è molto decorativo e contribuisce a ben arredare le stanze dove viene collocato. Il Giardino Verticale è in commercio in soluzioni modulari che si installano perfettamente vicino ad una finestra o in qualsiasi stanza dove ci sia una sufficiente illuminazione artificiale per far crescere i fiori e le piante

giardino verticale da interno

Il giardino verticale illumina la stanza.

Conclusioni

Quelle che vi abbiamo indicato sono solo alcune delle tantissime soluzioni che i fiori ci possono regalare per rendere più elegante, più bella e più profumata la casa. I fiori infatti portano in casa un tocco di colore e allegria che rendono gli ambienti più vivaci e frizzanti. Basta solo un po’ di fantasia.

 

Vuoi conoscere altri modi per arredare il bagno? Trovi qui la nostra guida per arredarlo con le piante e qui per arredarlo con le piante grasse.

Cerchi ispirazione?
Dai un’occhiata agli articoli più recenti:

Array
(
    [0] => https:
    [1] => 
    [2] => relaxsrl.com
    [3] => category
    [4] => approfondimenti
)

Sostituzione vasca con doccia: scopri il rivestimento con pareti doccia

Sostituzione vasca con doccia: scopri il rivestimento con pareti doccia

Approfondimenti
boiserie concrete pvc rivestimento pareti

Una delle scelte di ristrutturazione interna più in voga degli ultimi anni è sicuramente quella della sostituzione vasca con doccia, in cui, sempre più persone scelgono di rinunciare alla vasca in bagno per sostituirla con qualcosa di più pratico e veloce come un box doccia.

Sostituzione vasca con doccia: cos’è

La mole di lavoro che comporta una ristrutturazione come questa è importante, ma non lasciarti intimidire dalle diverse cose da fare, ci sono team di ristrutturatori che si occupano proprio di questo, ma se volessi procedere in autonomia o seguire lo stato di avanzamento dei lavori, ecco i punti salienti:

 

  • Rimozione. La rimozione di ciò che vogliamo sostituire, come la vasca e il rivestimento in muratura che la circonda (se incassata). Questa è la fase in cui gli spazi cominciano già a delinearsi, permettendoci di avere una visione più chiara di quello che sarà l’ingombro tolto dalla superficie totale del bagno.

 

  • Impiantistica. Il cuore pulsante del vostro nuovo box doccia nasce e si evolve in questa fase cruciale in cui ogni elemento idraulico e/o elettrico prende vita nella sua nuova sede.

 

  • Posa del piatto doccia. È il momento di posare il piatto doccia che avete scelto! Questo sarà la base di appoggio per tutta l’installazione del box doccia che ne seguirà. Che abbiate scelto un piatto doccia effetto pietra o uno in solid surface bianco candido, sarà la base di partenza per tutte le vostre docce rilassanti.

 

  • Posa dei rivestimenti. In precedenza, rimuovendo i sanitari sono saltate delle piastrelle? Nessun problema. Nella fase di sostituzione vasca con doccia, una parte importante è ricoperta anche dal rivestimento delle pareti. Qual è la soluzione ideale quindi per rivestire le pareti? È bene sempre affidarsi ad un produttore italiano di cabine doccia di qualità ed accessori completamente Made in Italy, come Relax, che ha pensato ad una soluzione pratica e veloce, nonché più economica del classico rivestimento in muratura: le pareti doccia. Si tratta di pannelli in PVC, solid surface o resine e minerali rivestiti in gel-coat pensati appositamente per ricoprire le pareti danneggiate o semplicemente per far cambiare aspetto al proprio bagno! Prosegui nella lettura per saperne di più.

 

  • Installazione del box doccia. È arrivato il gran momento, stanno per prendere forma i mesi di progetti che vi siete lasciati alle spalle e siete pronti a montare la vostra cabina doccia. Prima di farlo, però, prenditi un minuto per consultare il nostro elenco di centri assistenza autorizzati, presenti in tutta Italia, sapranno montare il tutto con velocità e precisione chirurgica.

 

  • Foto! La soddisfazione nel vedere un bel progetto prendere forma è indescrivibile, soprattutto se è il vostro! Scatta una foto e taggaci!
sostituzione vasca con doccia

Rimozione rivestimento murario

Pareti doccia: cosa sono e a cosa servono

Durante i lavori di ristrutturazione, specialmente in quelli di sostituzione vasca con doccia, è cosa comune che le piastrelle che rivestono il bagno si danneggino, vengano eliminate di proposito o che non siano presenti nella parte inferiore della muratura, dove risiedeva la vasca.

 

Le soluzioni che si prospettano davanti sono due, molto diverse fra loro:

 

  • Effettuare un costoso intervento di piastrellatura e rivestire interamente la parete

 

  • Installare delle pareti doccia solide ed eleganti pronte all’uso, come quelle Relax

 

Ma esattamente in cosa consistono le pareti doccia?

Sono elementi in PVC, solid surface o resine e minerali rivestiti da gel-coat completamente impermeabili che vanno posizionate alle spalle del piatto doccia, a ridosso della parete, ricoprendola interamente. Le pareti doccia sono una delle soluzioni più comuni e più semplici da utilizzare in fase di ristrutturazione, perché al contrario del rivestimento in muratura, vanno solamente posizionate ed incollate al muro, senza alcun tipo di fatica.

 

Qual’è una delle caratteristiche più apprezzate delle pareti doccia?

Sicuramente la possibilità di tagliarle su misura, in base alle esigenze di ogni bagno. Sono, tuttavia, disponibili in diversi formati e dimensioni.

Pareti doccia Relax

Relax, azienda produttrice di box doccia di qualità Made in Italy, propone a catalogo due diverse soluzioni di parete doccia per risolvere i problemi legati alla ristrutturazione e alla sostituzione vasca con doccia.

Boiserie Lago

Parete in resine e minerali rivestiti con gel-coat, un gel protettivo che solidificandosi protegge esternamente la superficie della boiserie. Disponibile in 4 diverse colorazioni, è solida, robusta ed è completamente ripristinabile con un panno se si sporca. Si dimostra soluzione ideale anche per le situazioni su misura: è infatti possibile tagliarla in opera a piacimento, in base alle esigenze.

boiserie lago rivestimento pareti solid surface

Boiserie Concrete

Impermeabile, leggera, con uno stile ricercato. La parete doccia boiserie Concrete è l’ideale per completare il box doccia per chi ha un occhio particolarmente attendo al design ed alla composizione dei colori. È disponibile in 4 diverse colorazioni che riprendono i motivi classici e le venature del cemento.

boiserie concrete rivestimento pareti pvc

Sostituzione vasca con doccia: quale box doccia scegliere?

La sostituzione vasca con doccia prevede l’inserimento di una cabina doccia all’interno del bagno, ma come fare per scegliere quella più adatta alle vostre esigenze? Abbiamo predisposto una guida alla scelta per aiutarvi nella scelta, in alternativa, valutate attentamente questi 3 punti:

  • Ad angolo, in nicchia o centro parete: ogni box doccia prevede delle misure e delle aperture specifiche in base al posizionamento all’interno del bagno.

 

  • Piatto doccia. Ci sono diverse tipologie di piatto doccia, le più comuni sono: sopra pavimento (la più comune in assoluto), a filo pavimento (per una soluzione più chic) e incassata sotto pavimento. Hai già dato un’occhiata alla nostra selezione di piatti doccia Made in Italy completamente ripristinabili? Ricorda che ogni rivestimento sopra il piatto doccia accorcia quest’ultimo di qualche centimetro, presta quindi la massima attenzione in fase di inserimento delle misure!

 

  • Apertura box doccia. Arrivati al momento della scelta, scegliete un box doccia di qualità, certificato e prodotto in Italia. Tra le diverse aperture che caratterizzano i box doccia, poi, scegliere quella più adatta alle proprie esigenze non è cosa da poco. Vediamole di seguito nel dettaglio.
boiserie a muro rivestimento per sostituzione vasca con doccia
  • Walk-in: è il box doccia senza la porta. Composto solamente da una parete in vetro, sostenuta da una barra stabilizzatrice o dalla nostra nuovissima mensola Oblique. È una soluzione pratica ed elegante che non necessita una grande manutenzione e pulizia.

 

  • Scorrevole: il box doccia più comune. La porta scorrevole si adatta a quasi tutti i tipi di bagno e si caratterizza per una praticità senza pari. Alcuni modelli Relax presentano inoltre, uno sgancio dell’anta, per rendere più pratica la pulizia.

 

  • Battente: elegante, fine, pratico. Il box doccia con anta battente si distingue per la possibilità di utilizzare ante con apertura interna ed esterna, che agevolano il passaggio.

 

  • Pivot: l’apertura scenica. I box doccia con anta pivot presentano un’apertura con perno a 18 cm dal muro: questo aggiunge ulteriore spazio a muro per poter riporre oggetti come asciugamani o accappatoi. Come l’anta battente presenta apertura interna ed esterna.

 

  • Soffietto: l’apertura meno ingombrante. Grazie alla possibilità di ripiegarsi su sé stessa, l’anta a soffietto (o a libro), è quella meno ingombrante di tutte, la scelta ideale per chi ha poco spazio all’interno del bagno.

 

  • Saloon: l’apertura per tutti. Il box doccia con anta saloon si distingue per il poco spazio occupato, ma non solo, anche per la possibilità di aprire e chiudere le ante internamente o esternamente, in base all’esigenza.

Tutte le scelte effettuate vanno confrontate con le misure effettivamente presenti all’interno del bagno. E quando le misure a catalogo non sono adatte alle dimensioni del mio bagno? Relax, azienda produttrice di box doccia di qualità, di comprovata esperienza, fornisce a catalogo anche la possibilità di creare, da zero, box doccia su misura, fornendo assistenza sia in fase di rilievo delle misure che in fase di posa del prodotto, per un servizio completo!

Cerchi ispirazione?
Dai un’occhiata agli articoli più recenti:

Array
(
    [0] => https:
    [1] => 
    [2] => relaxsrl.com
    [3] => category
    [4] => approfondimenti
)

Box doccia di qualità: cosa sono i test TÜV?

Box doccia di qualità: cosa sono i test TÜV?

Approfondimenti
Box doccia di qualità con certificazione tuv

La certificazione TÜV è un requisito non obbligatorio per i box doccia. Garantisce che il prodotto soddisfi gli standard di sicurezza e che sia stato fabbricato secondo linee guida rigorose. Tutti i box doccia di qualità Relax, sono Made in Italy e certificati completamente TÜV SUD.

Che cos’è un test TÜV e perché è importante per una cabina doccia di qualità?

I test TÜV sono una parte importante per garantire che i box doccia soddisfino i requisiti di sicurezza. Questi test sono svolti dall’ente certificatore TÜV SUD in Italia. Le cabine doccia devono soddisfare determinati standard di sicurezza per garantire che gli utenti siano protetti da lesioni durante l’utilizzo.

 

Ciò include garantire che siano sicure da usare in caso di emergenza e che non rappresentino alcun rischio per bambini o adulti che potrebbero cadere accidentalmente al suo interno. Un box doccia di qualità deve poi soddisfare diversi standard qualitativi, tra i quali: resistenza all’usura, pulibilità, durabilità. Un box doccia Relax deve essere quindi: sicuro, funzionale, di qualità.

test tuv nebbia salina

Test di nebbia salina

Come funziona?

Un certificato TÜV viene rilasciato dall’Associazione tedesca di ispezione tecnica (TÜV) dopo accurati ed approfonditi test sul prodotto. L’ente certificatore TÜV testa il prodotto in base ai propri requisiti e a quelli stabiliti da altre organizzazioni internazionali come l’Unione Europea, garantendo sempre il più alto standard qualitativo.

 

È questa la forza di Relax nel proporre sempre una cabina doccia di qualità che possa incontrare esigenze diverse. Ma quali sono i test che vengono effettuati sulle cabine doccia Relax?

  • Resistenza e fatica: le porte sono tenute a superare 20.000 cicli di apertura e chiusura attraverso una simulazione che quantifica circa 13 anni di utilizzo prolungato per una famiglia di 4 persone. Ma come funziona precisamente? In un laboratorio controllato, viene posizionata l’anta, che va aperta e chiusa per il numero totale di volte necessarie a passare il test, su di una macchina alimentata elettricamente che procede ad aprire e chiudere la porta, il tutto fino ad esaurimento dei cicli.
  • Stabilità: indica la resistenza del vetro ad un corpo di 45 kg lasciato cadere su di esso. Il test simula la caduta in doccia e la risposta dei materiali ad una simile sollecitazione. La simulazione si ottiene con un sacco dal peso di 45 kg lasciato cadere sul vetro tramite forza di gravità. Un video di esempio:
  • Ritenzione all’acqua: garantisce la tenuta della cabina doccia alla fuoriuscita dell’acqua, durante il normale utilizzo della stessa. Per ottenere questa determinata certificazione, i tecnici TÜV si occupano di puntare il doccino verso i punti critici della cabina doccia, per verificarne la tenuta all’acqua. Sotto un video di esempio:
  • Nebbia salina: si tratta di uno dei test più importanti, in quanto certifica la durabilità dei materiali. Consiste nell’inserimento dei profili in alluminio in un’apposita camera contenitiva con una soluzione di nebbia salina che agisce sui materiali ininterrottamente per diverso tempo. I box doccia Relax sono certificati quindi da una nebbia che simula l’effetto di una corrosione importante, frutto di anni ed anni di utilizzo.

Box doccia di qualità: come riconoscerlo?

 

  • Tutte le cabine doccia Relax sono contraddistinte dalla marchiatura CE, simbolo che ne attesta e garantisce la conformità con tutti i requisiti pertinenti a livello Europeo.

 

  • Una cabina doccia di qualità è garantita per molti anni dopo l’acquisto: Relax garantisce ben 7 anni per la durata dei materiali alla corrosione.

 

  • Dalla sigla “tempered” sul vetro: un box doccia di qualità si distingue anche per la sicurezza che solo un vetro temperato può dare. La troverete su ogni vetro Relax.

Cosa succede dopo il test?

Una volta rilasciato il certificato TÜV, è bene applicarlo in modo visibile per dimostrare che il prodotto è conforme alle norme di riferimento. Tutte le cabine doccia di qualità Relax presentano un logo TÜV sulla scatola di imballo originale. Cercalo per assicurarti che anche la tua sia una cabina doccia dalla qualità certificata.

Un box doccia dimostra la sua qualità anche nel servizio clienti successivo all’acquisto. Relax dispone di un servizio assistenziale disponibile 6 giorni su 7, che comprende: una consulenza gratuita, supporto diretto per il rilievo di misure e montaggio, e servizio di post-vendita.

Conclusioni

Relax assicura cabine doccia di qualità, certificate e completamente Made in Italy, lavorate dai migliori professionisti del settore e create dalle migliori materie prime. Ogni test effettuato sui prodotti Relax ne accerta la perfezione stilistica e funzionale. Per maggiori informazioni sull’ente certificatore TÜV clicca qui.

Cerchi ispirazione?
Dai un’occhiata agli articoli più recenti:

Array
(
    [0] => https:
    [1] => 
    [2] => relaxsrl.com
    [3] => category
    [4] => approfondimenti
)

Cromoterapia doccia: 5 cose che forse non sapevi

Cromoterapia doccia: 5 cose che forse non sapevi

Approfondimenti
Donna cromoterapia doccia con luci rosse e blu

La cromoterapia usa la luce per trattare varie condizioni mediche. È usata per alleviare i dolori di vario genere e la guarigione delle ferite. La cromoterapia doccia è uno strumento installabile facilmente all’interno del proprio bagno, all’interno di una cabina doccia di qualità. Scopri come funziona questa forma di terapia della luce e come può giovare alla tua salute.

Cromoterapia: cos’è?

La cromoterapia è un tipo di terapia della luce che utilizza diverse lunghezze d’onda della luce visibile per stimolare la risposta naturale del corpo a guarire sé stesso. È una medicina non tradizionale che esiste da secoli. Gli antichi egizi la usavano per scopi medici e gli antichi greci per scopi spirituali.

 

Al giorno d’oggi, usiamo principalmente la cromoterapia come modo per migliorare il nostro umore e dormire meglio. Questa pratica risale a più di 4.000 anni fa, alle antiche civiltà egizia e greca, che utilizzavano la cromoterapia per curare disturbi come la depressione.

 

Fu però in tempi più recenti che si cominciò ad utilizzare con conoscenza ed efficacia: grazie al Dr. Hans Berger negli anni ’20. Il dottor Berger notò che quando esponeva alla luce rossa i pazienti con alcune malattie della pelle, i loro sintomi miglioravano. Da allora, gli scienziati hanno studiato gli effetti dei diversi colori della luce sui nostri corpi. Hanno scoperto che la luce blu stimola la produzione di melatonina, mentre la luce verde aiuta a regolare la pressione sanguigna. La luce rossa migliora anche la qualità del sonno e riduce i livelli di stress.

Cromoterapia fasci di luce

Lunghezze d’onda della luce

Doccia con cromoterapia? Si può!

La doccia è un luogo di relax e ringiovanimento, il luogo migliore per utilizzare la cromoterapia. L’acqua e il vapore vi aiuteranno a immergervi nella luce benefica dei colori, dando un tocco di magia alla vostra doccia. La cromoterapia utilizza il significato dei colori per rilassare e armonizzare mente, corpo e spirito. Una situazione in cui ogni colore, emette una propria frequenza, aiutando a ristabilire l’equilibrio e apportando l’energia necessaria.

 

Bobox Plus e la collezione Steam di Relax introducono, all’interno della cabina doccia, il valore aggiunto della cromoterapia: un viaggio unico verso relax, salute e benessere, in cui, il bagno curativo cromatico diventa importantissimo.

 

Il bagno curativo cromatico è un tipo di terapia olistica basata sui principi dei colori: si può utilizzare nella doccia e nella vasca da bagno, in base ai colori di cui si ha bisogno in quel momento. Rilascerà lo stress, rinnoverà l’energia, darà pace e porterà armonia. La cromoterapia all’interno della doccia si basa sull’idea che il corpo possa assorbire i colori e che colori diversi possano influenzare il corpo in modi diversi, il che si traduce in trattamenti diversi per condizioni diverse.

Box doccia steam con cromoterapia

Collezione box doccia Steam con cromoterapia

Terapia del colore e benefici della cromoterapia doccia

La terapia del colore, o cromoterapia, è un metodo di guarigione semplice ma potente. La luce ha molti benefici sul corpo e sulla mente umana. I colori possono influenzare le nostre emozioni e la nostra salute attraverso gli occhi.

 

Potete beneficiare del potere curativo della cromoterapia illuminando la vostra cabina doccia di qualità Made in Italy con i colori. L’uso di diverse tonalità e la conoscenza del significato dei colori porterà cambiamenti positivi nella vostra vita e vi aiuterà ad alleviare lo stress, a rafforzare il sistema immunitario e a migliorare il sonno e la concentrazione. La soluzione più semplice è senza dubbio quella che prevede cromoterapia e doccia in un connubio perfetto di benessere e cura della persona.

 

Come dicevamo in precedenza, la cromoterapia è l’uso del colore per migliorare la salute e il benessere. I suoi benefici stati utilizzati per secoli da diverse culture per promuovere un senso di benessere, relax ed equilibrio spirituale. Ci sono, infatti, molti vantaggi che derivano dalla cromoterapia. Alcuni di questi vantaggi includono: migliorare il sonno, ridurre i livelli di stress, alleviare il dolore e creare sensazioni di sicurezza e protezione. L’uso della cromoterapia non si limita alla guarigione fisica ma anche e soprattutto alla salute mentale ed emotiva.

Colori cromoterapia

Quali sono i benefici della cromoterapia?

Cromoterapia doccia: quali prodotti scegliere?

Dovrai per prima cosa trovare un luogo dove allestire la tua cromoterapia doccia. Se possibile, scegli un’area con una buona circolazione dell’aria in modo da non sentire troppo caldo o freddo durante l’utilizzo del dispositivo. Considera anche quanta luce solare c’è nella stanza. Se il sole riflette direttamente nella stanza, potresti non essere in grado di vedere abbastanza bene i colori.

 

Relax, produttore di cabine doccia di qualità certificata Made in Italy, propone a catalogo due diverse soluzioni per utilizzare la cromoterapia doccia. Ognuna, unica nel suo genere, utilizza le più moderne tecnologie per stimolare i sensi con il colore, vediamole nel dettaglio:

Collezione Steam

Le docce di vapore a casa sono un ottimo modo per rilassarsi e rigenerarsi. Le docce di vapore offrono molto di più del semplice relax: possono aiutare a migliorare la circolazione, a disintossicare il corpo e persino a favorire la perdita di peso.

 

La collezione Steam si compone di diverse soluzioni per il bagno turco. Dalla nicchia alla cabina doccia  per il bagno turco ad angolo, tutte sono componibili con la cromoterapia, un toccasana per l’esperienza di benessere in casa. Tutti i box doccia per il bagno turco Steam sono certificati e completamente Made in Italy.

Steam PL box doccia in nicchia per il bagno turco in casa

Bobox Plus

La collezione di box doccia Bobox, si compone della cabina doccia di design Bobox Plus. Selezionata per il premio ADI – Design Index, si distingue dalle altre cabine doccia per le forme inusuali, caratterizzate dalla raggiatura del vetro tipica di questa collezione, una vera maestria dalla produzione completamente italiana.

 

Bobox Plus non è solo design, ma anche un box doccia funzionale. Grazie all’aggiunta del tetto superiore, Bobox Plus diventa una cabina doccia completa. Una cascata d’acqua è pronta a rinfrescare direttamente dal tetto, mentre, l’aggiunta della cromoterapia si presta ad allietare il momento della doccia. Un’esperienza da provare.

box doccia bobox plus ad angolo con tetto e cromoterapia

Significato dei colori nella cromoterapia

La cromoterapia è l’uso del colore per riequilibrare l’essere fisico, mentale ed emotivo. Ogni colore ha un effetto particolare sul corpo e sulla mente, perché vibra a frequenze diverse. Ogni colore crea un’energia specifica nel nostro corpo e questa energia influisce su tutti gli aspetti della nostra salute e del nostro benessere. L’arte della cromoterapia è stata praticata per secoli da molte culture antiche come i tibetani, i cinesi, gli indù e gli egizi. Scopri i vari colori a cosa sono associati:

 

  • Verde: simbolo di armonia, natura, equilibrio e speranza. Contribuisce a diffondere armonia e calma
  • Rosso: simbolo di fuoco. È collegato alla forza, alla vita, alla passione. Utile contro depressione, asma e impotenza
  • Blu: ha effetto calmante. Tranquillizza e rinfresca, viene utilizzato contro stress, ansia e insonnia.
  • Giallo: favorisce la concentrazione a livello gastrico

Conclusioni

La terapia della luce è stata utilizzata per secoli per migliorare l’umore, il sonno e curare diversi altri disturbi. Allestire nel proprio bagno una vera area benessere comprensiva di cromoterapia doccia, è molto più semplice di quello che si pensi e i benefici che se ne possono trarre sono moltissimi! Se stai costruendo il tuo spazio zen all’interno del bagno, non dimenticarti di valutare l’aggiunta di una cromoterapia doccia dalla qualità certificata.
Per maggiori informazioni puoi consultare la nostra selezione di prodotti per l’area benessere.

Cerchi ispirazione?
Dai un’occhiata agli articoli più recenti:

Array
(
    [0] => https:
    [1] => 
    [2] => relaxsrl.com
    [3] => category
    [4] => approfondimenti
)

Tutte le tendenze del bagno: Salone del Mobile 2022

Tutte le tendenze del bagno: Salone del Mobile 2022

Approfondimenti
Salone del mobile 2022 folla che cammina

Ormai da tempo il bagno non è più una stanza di servizio e il Salone Internazionale del Bagno ci parla di una stanza funzionale e di design dove le funzioni arricchite da sistemi tecnologici lo rendono sempre più un’isola di benessere.

 

L’evoluzione e l’innovazione del bagno ne hanno fatto un ambiente fondamentale nei progetti di interior design. Il design ora dialoga con la praticità, l’armonia, l’eleganza, il relax.

Tra le tendenze del bagno c’è sicuramente un nuovo modo di intendere gli spazi

Le due pandemie hanno modificato il nostro stile di vita. L’attuale abitare si è evoluto all’insegna della sostenibilità. Relativamente alle tendenze del bagno, i nomi delineati sono ben precisi:

 

1)  Personalizzazione

2)  Benessere

3)  Funzionalità

 

Il mondo del bagno, come del resto le altre stanze della casa, sta diventando sempre più ecologico e in perfetta sintonia con la natura. Il bagno quindi, si riempie di piante e angoli verdi. Se vuoi leggere il nostro approfondimento sulle piante in bagno, lo trovi qui.

Tendenze del bagno 2022 piante verdi e legno

Verde e legno protagonisti.

Il bagno visto al Salone di Milano è la perfetta sintesi tra tecnologia e benessere

La personalizzazione è un filo conduttore del bagno attuale, tutto può essere personalizzato in base alle caratteristiche della stanza e le esigenze del cliente.

 

I materiali passano sotto la lente della sostenibilità:

  • Legno
  • Acciaio
  • Marmo

 

I colori sono tenui per una eleganza senza tempo.

Ecco, quindi, tra le tendenze del bagno i colori pastello dalle tonalità rassicuranti per trasmettere sensazioni di relax. Oppure cromie vivaci ed energizzanti per creare una atmosfera vibrante. Di gran moda i toni dell’arancio declinati in varie sfumature. Sono la vera novità colore. Si va dall’arancione acceso fino all’arancio bruciato e alla terracotta.

 

La tecnologia entra da protagonista nel bagno odierno.

Per farci vivere al meglio il contatto con l’acqua ma nel rispetto dell’ambiente. Il bagno accoglie le più moderne tecnologie per permettere il massimo benessere. Con un comando vocale è possibile attivare esperienze multisensoriali. Dalle docce che trasmettono suoni rilevanti emanando vapore con tanto di effetto pioggia naturale fino alle vasche avvolgenti e comode.

Tendenze bagno 2022 colori pastello

Colori pastello.

Vasca o doccia?

Tutti possono scegliere la soluzione maggiormente adatta ai propri gusti. Tra le principali tendenze troviamo il soffione integrato al soffitto all’ interno del punto luce, che offre un effetto scenico senza paragoni. Allo stesso tempo la vasca è ampia e personalizzabile e di ogni forma.

 

Gli specchi sono di ultima generazione.

Non hanno solo la funzione di riflettere un’immagine ma servono anche per regolare la intensità della luce o l’impostazione della playlist preferita.

Specchi di nuova generazione salone del mobile 2022

Specchi, dai più semplici ai più “impegnativi”, sono stati tra i protagonisti.

La funzionalità legata al risparmio idrico ed energetico

Nel bagno sostenibile le luci tradizionali lasciano spazio alle lampade a led che oltre a durare di più nel tempo, consumano circa 80% in meno di energia.

 

I termoarredi innovativi ed Eco – Friendly non sono solo elementi di arredo ma contribuiscono a mantenere la temperatura desiderata con un consumo minimo di energia.

 

L’acqua è un bene prezioso e il suo utilizzo deve essere sempre più accorto. Al Salone Internazionale del Bagno sono state presentate proposte innovative per controbattere gli sprechi idrici. Dai sanitari con scarico ridotto ai miscelatori intelligenti dotati di cartucce con limitatori di portata e di temperatura. Anche i soffioni doccia a basso flusso consentono di ridurre la quantità di acqua utilizzata.

Hall salone internazionale del bagno 2022

Salone Internazionale del Bagno 2022.

Tra le tendenze del bagno, grande spazio alle geometrie nei mobili da bagno, alle linee ma anche alle forme curve che si abbinano ad un design pulito che esalta colori – materiali – texture. L’attenzione verso l’ambiente passa anche dai mobili da bagno che utilizzano rivestimenti green, le pietre naturali e i materiali riciclati.

 

L’accessorio bagno da marginale diventa protagonista e dialoga alla pari con gli altri elementi che compongono l’ambiente. Grande attenzione ai colori degli accessori capaci di esaltare la sensazione di benessere da vivere in questa stanza.

Lavabo tondo con parete rossa e piastrelle rosse

Grande spazio a geometrie e colori inediti.

Cosa ci resta di questo Salone del Mobile

Il Salone Internazionale del Bagno conferma l’evoluzione di questo ambiente che si fa sempre più digitale, efficiente e green oriented senza però dimenticare l’aspetto emozionale proprio della sala da bagno. L’innovazione tecnologica è sempre più amica del comfort e dell’efficienza:
al servizio del benessere e della salute.

Cerchi ispirazione?
Dai un’occhiata agli articoli più recenti:

Array
(
    [0] => https:
    [1] => 
    [2] => relaxsrl.com
    [3] => category
    [4] => approfondimenti
)

Fuorisalone 2022: guida alternativa agli eventi

Fuorisalone 2022: guida alternativa agli eventi

Approfondimenti
Tra spazio e tempo logo fuorisalone

Il palinsesto degli eventi a Milano in occasione del Fuorisalone è ricchissimo.
Noi abbiamo selezionato una serie di eventi sulla base delle zone e dei design district. È un modo per aiutarvi ad organizzare la vostra agenda e gli spostamenti, per vedere quanto più possibile. Sapendo che la mappa degli eventi alla Design Week non si limita alle nostre indicazioni. Se invece vuoi sapere di più sul Salone del Mobile clicca qui.

Brera Design District

Con un calendario di 160 eventi è il cuore pulsante della edizione 2022 della Design Week. Il tema dominante del Brera Design District è “Forme dell’ Abitare”. Le vie di Brera sono da percorrere tutte. Per coloro che hanno interessi sul Bagno segnaliamo:

 

“DESIGN OUTDOOR TASTE”  e “DESIGN OUTDOOR BATHROOM”

Una esposizione di 700 mq con progetti dedicati al Bagno e all’ aria aperta.
7 architetti per una inedita mostra di stanze da bagno, nel sagrato della storica basilica di San Marco. Un percorso espositivo e sensoriale.

Piazza San Marco, 2

 

THE ART OF DREAMS

Porche presenta un’ installazione immersiva dell’ artista floreale Ruby Barber. Porsche intende scoprire la interazione tra natura e tecnologia. Rudy Barber ha creato un’ opera che combina la fragilità dei fiori alla tecnologia del XXI secolo. È una installazione davvero innovativa.

Palazzo Clerici, via Clerici 5

 

CHIOSTRO GRANDE DI SAN SIMPLICIANO

Nel complesso della basilica di San Simpliciano si vedrà una selezione di Design Anglosassoni.

Chiostro Grande di San Simpliciano, Via Cavalieri del Santo Sepolcro 3

 

ORTO BOTANICO DI BRERA

È un luogo naturalistico unico. Esteso per 5.000 mq. Questa cornice ospita “FEELING THE ENERGY” di Carlo Ratti Associati e Italo Rota per Plenitude. È un invito al pubblico a scoprire le molteplici forme della Energia Sostenibile.

Via Brera 28 / via Fiori Oscuri 4.

The art of dreams porsche

The Art of Dreams, Porsche

Distretto di Tortona

Nel distretto di Tortona, per questo Fuorisalone, 3 grandi protagonisti:

Tortona Rocks, Base, Superstudio ed è incentrato sul tema della SOSTENIBILITÀ. Qui da sempre si concentra la attenzione del grande pubblico.

 

SUPERSTUDIO

Gli allestimenti del Superstudio affrontano il tema di come progettare il futuro. Grande attenzione al tema della Sostenibilità.

CASE COZY COSI’

Esplora il desiderio di tornare, nel periodo del metaverso,
alle comode case di una volta. È una carrellata di mini alloggi con stili diversi da tutto il mondo.

DONNE E DESIGN

Parla della creatività femminile. Il ruolo delle donne è sempre più incisivo ovunque operino. Donne e Design presenta le installazioni di alcune selezionate presenze femminili. Creative protagoniste del mondo del design non in quanto donne ma per il loro talento e il loro valore.

Superstudio, via Moncucco 35

 

BASE

IKEA FESTIVAL: per raccontare come sono cambiati la casa e le persone.

Come? Esplorando diversi momenti di vita attraverso 7 giorni di eventi molto coinvolgenti. L’obiettivo di Ikea è creare una vita quotidiana migliore per la maggioranza delle persone. IKEA punta a farci vivere una vita più sostenibile in casa.

BASE Milano, Via Bergognone 34

 

TORTONA ROCKS

Tra le tante esposizioni di aziende internazionali che guardano avanti citiamo:

VESTRE azienda norvegese leader nella produzione di arredi sostenibili.

CHAISES NICOLLE con la nuova collezione firmata da Paola Navone.

Gli oltre 100 brand selezionati da ARCHIPRODUCTS Milano.

Opificio 31, via Tortona 31.

 

Il circuito espositivo si snoda in via Tortona con THE PLAYFUL LIVING che analizza i nuovi concetti dell’ abitare.

VANITY FAIR ITALIA  presenta in via Bergognone 26 la Vanity Fair Social Garden

Ikea festival milano

Ikea Festival, BASE Milano

5 VIE DESIGN WEEK

È il distretto dedicato alle pratiche cross-disciplinari del design e ai pezzi unici. Eventi e presentazioni racconteranno storie da una design week per un domani più sostenibile, basato sulla condivisione e sulla interdisciplinarietà.

Questa zona centralissima si snoda da via Correnti a largo Carrobbio, da via S.Maurillo a via Santa Marta. Non potendo citare tutti gli eventi noi vi segnaliamo:

LA COLLETTIVA MASTERLY:

 

THE DUTCH IN MILANO, che presenta una selezione del miglior design contemporaneo olandese.

Palazzo Turati in via Meravigli 7

 

Altra Chicca al Food Concept Store Erbert l’installazione di ASTRID LUGLIO racconta il contatto tra Cibo e Design, mescolando arredi e materie alimentari.

la collettiva masterly fuorisalone

Lorem ipsum.

ISOLA DESIGN DISTRICT

Isola Design Festival propone una ricca serie di eventi dedicati alla ricerca e al futuro del design. Accoglierà più di 250 tra designers e studi di design internazionali.

 

In questa stagione curata da Isola si svolgeranno 6 temi:

Design Circolare – Nuovi Materiali – Artigianato – Produzione Sostenibile – Social Design – Design da Collezione

Anche qui tra i tanti eventi noi evidenziamo :

 

RISING TALENTS

È una mostra dedicata a studenti, neolaureati, designers emergenti provenienti dalle migliori accademie internazionali.

via Farini 35

Isola design district

Isola Design District, logo

TRIENNALE MILANO

MEMPHIS AGAIN
Esposizione di oltre 200 tra mobili e oggetti realizzati tra il 1981 e il 1986 per la collezione Memphis. Gli oggetti sono presentati come una sfilata in una atmosfera da night club sulle note della colonna sonora di Seth Troxler.

CACTUSRAMA
È la mostra di Gufram che celebra i 50 anni del celebre Cactus. Vedrete 12 edizioni di questo oggetto-scultura. L’ultima è stata realizzata in collaborazione con The Andy Warhol Foundation for Visual Arts.

Triennale Milano, Viale Emilio Alemagna 6

Triennale Milano fuorisalone

Triennale Milano, Fuorisalone

ALCOVA

Il progetto ALCOVA in è in un ex ospedale militare vicino alla stazione metropolitana Inganni. È il nuovo classico del Fuori Salone. Si vedranno materiali innovativi e tradizionali ma con interpretazioni innovative e fuori dagli schemi.

L’anno scorso è stata una delle location più visitate.

Talenti emergenti e professionisti che hanno in comune la ricerca, questo è il luogo più adatto per capire cosa significa il design a livello globale. È un percorso espositivo che tra spazi esterni e interni si sviluppa per più di 20 ettari. L’edizione 2022 si annuncia ampia e ambiziosa.

Vi segnaliamo due artiste emergenti:

SABINE MARCELIN designer olandese con una forte attenzione alla materialità. Negli spazi Alcova presenta un bagno in onice rosa da ammirare come una scultura.

SERENA CONFALONIERI presenta le nuove lampade disegnate per Servomuto. Forme fluide in metallo e lycra che si ispirano alle sinuosità del corpo femminile.

Alcova, via Simone Saint Bon 1

Alcova Milano

Progetto Alcova

ID EXE

Un nuovo modo di presentare il design, ampliandone i confini e punti di vista. Un distretto diffuso, sparso per la città. ID EXE ibrida il mondo reale, con i suoi momenti espositivi, e mondo virtuale, dando vita a nuovi livelli e scenari fruitivi che prendono vita da smartphone e tablet.

Avremo modo di vedere esposizioni diffuse in realtà aumentata per tutta la città. L’iniziativa a cura di Design Open Spaces ha il patrocinio della regione Lombardia e trasporta la Design Week nel futuro.

ID EXE logo milano

ID EXE, logo

ROSSANA ORLANDI UN MUST DEL FUORISALONE

La galleria Rossana Orlandi in via Matteo Bandelli 14 è una tappa imperdibile per chi visita il Fuorisalone di Milano. La selezione di brand, oggetti e designers è importante. Tra i Brand segnaliamo il danese SÈ.

Inoltre a spazio Rossana Orlandi vi sarà il premio: RO PLASTIC PRIZE per immaginare il riuso della plastica.

Galleria rossana orlandi fuorisalone milano

Galleria Rossana Orlandi, Fuorisalone

BARANZATE ATELIERS

Patrimonio archeologico industriale, la ex fabbrica NECCHI di Baranzate è stata scelta dai designer e artisti di ZAVENTEM ATELIERS (BELGIO) come luogo per un Fuori Salone in occasione del Salone del Mobile 2022.

Sono 3.000 mq di capannone industriale che diventeranno un percorso espositivo dedicato al design da collezione e all’arte sperimentale.

Baranzate atelier

Gli spazi di Baranzate Ateliers

GLI EVENTI PARTICOLARI DEL FUORISALONE

Tra gli eventi imperdibili del Fuorisalone, quello di TIMBERLAND che in collaborazione con Stefano Boeri Interiors presenta:

“FLOATING FOREST” una foresta multisensoriale galleggiante realizzata sull’ acqua della DARSENA di Milano. È una esperienza sia fisica che virtuale.

Darsena, Porta Ticinese

 

CARO JOE COLOMBO CI HAI INSEGNATO IL FUTURO

Un percorso espositivo dedicato al progettista che ha rivoluzionato il modo di pensare il design.

Galleria di Arte Moderna, via Palestro 16 

 

UNNATURAL PRACTICE 

Installazione dove l’artista e designer polacco MARIN RUSAK presenta una collezione di arredi creata con materiali organici . RUSAK manipola i fiori e li assembla per formare arredi.

Spazio Ordet, via Adige 17

 

LE STANZE DI HERMES

5 stanze decorate a mano da un team di scenografe della Scala. Magnifici gli oggetti delle 5 stanze. Visita con prenotazione obbligatoria. Questo il link: web.digitick.com

Spazio Eventi La Pelota, Via Palermo 10

 

Assolutamente imperdibile:

LA TAVOLA DELLE MERAVIGLIE di FOOD DESIGN STORIES

Un progetto di Caterina Misuraca e di Sandra Faggiano, per il Fuorisalone 2022 allestito a Superstudio di via Tortona 27 che per la Design Week presenta il tema:

“LOOKING AHEAD”

Food Design Storis ricerca e connette progettisti, artisti che fanno il vero Made in Italy che non pesa sull’ ambiente. È una mostra che proporrà una serie di creazioni sostenibili in cui l’elemento floreale è attore “estetico” o vero e proprio strumento realizzativo. Un percorso tra fiori e design che non pesa sull’ambiente per materie e lavorazioni.

Nota: Per accedere a Superstudio è consigliata la preregistrazione sul loro sito.

Floating forest stefano boeri milano fuorisalone

Floating Forest, Stefano Boeri

Cerchi ispirazione?
Dai un’occhiata agli articoli più recenti:

Array
(
    [0] => https:
    [1] => 
    [2] => relaxsrl.com
    [3] => category
    [4] => approfondimenti
)