Box doccia walk-in: aperto e senza limiti

Box doccia walk-in: aperto e senza limiti
Box doccia walk-in Wall A con cornice Frame

Che cos’è il box doccia walk-in?

Il box doccia walk-in è una doccia aperta. Si distingue da una cabina doccia tradizionale per la mancanza di una porta. In questo caso si parlerà di parete fissa in vetro con braccio di supporto.

 

Ma quali vantaggi ha?

 

  1. Design minimal
  2. Ampio spazio
  3. Rapida pulizia della parete vetro
  4. Personalizzazione di parete vetro e profili

Le tipologie attuali di box doccia walk-in

Ad angolo.
Una parete in vetro sorretta e fissata con barre stabilizzatrici al muro del lato opposto.

Centro parete o in nicchia.
A centro parete, una grande lastra di vetro è fissata parallelamente alla parete selezionata, lasciando così due ingressi ben distinti. In nicchia il funzionamento è lo stesso, lasciando due ingressi distinti o solamente uno, in base alle necessità. Nella prima situazione, saranno necessarie 2 barre di supporto per dare stabilità, nella seconda solamente 1.

Soluzioni fuori misura

Si possono realizzare, ad oggi, box doccia walk-in completamente personalizzati, capaci di soddisfare diverse richieste, anche le più difficili. I box doccia walk-in di Relax sono progettati e realizzati per garantire agli utenti una qualità totale.

I limiti della doccia walk-in

Sebbene la semplicità sia tutt’ora motivo del suo successo, rimangono 4 situazioni per questa tipologia di cabina doccia che non hanno trovato soluzione.

 

1. La fuoriuscita dell’acqua
La principale preoccupazione per chi deve realizzare una doccia senza porta è la possibilità che fuoriesca acqua dalla cabina mentre ci si lava. Il problema è risolvibile se riusciamo ad applicare due semplici precauzioni: con la realizzazione di una parete in vetro di dimensioni corrette, capace di bloccare le gocce d’acqua e assicurandosi di posizionare il soffione nel punto più lontano dall’apertura del nostro walk-in.

 

2. La presenza di una finestra nella parete
Una situazione molto comune è la presenza di una finestra nello spazio adibito alla doccia. Il problema in questo caso può nascere con il fissaggio della barra di sostegno, che normalmente è fissata perpendicolare al vetro. In questa situazione è necessario ricorrere a barre di sostegno ad angolo variabile. Le controindicazioni però sono di 2 tipi:

 

  1. Se devo fissare la barra di sostegno esternamente al piatto doccia, perdo la pulizia estetica specifica del box doccia walk-in avendo la barra a vista. Il problema rimane ancor più evidente se la finestra ha grandi dimensioni
  2. Se invece, la barra viene agganciata all’interno, può risultare troppo vicina al soffione creando un disturbo non solo visivo ma anche pratico.

3. La presenza di un sottotetto
Un altro aspetto riguarda la collocazione del box doccia walk-in in mansarda, in bagni con il tetto spiovente oppure in concomitanza di muretti. Le soluzioni classiche prevedono l’utilizzo, oltre alla barra di sostegno, variabile in base all’angolatura necessaria, di altri 2 possibili strumenti: la barra verticale ed il morsetto. Non sempre soluzioni ideali, in quanto necessitano di grande precisione per essere montati.

 

4. Estetica
La grande scenicità di un box doccia walk-in, può essere interrotta da una barra di sostegno, una presenza non sempre gradita, capace di rubare la scena alla grande parete in vetro.

Relax rivoluziona il box doccia walk-in con due brevetti

Consapevole dei limiti del walk-in, Relax ha completamente rivisitato questo modello di box doccia. Il risultato sono due brevetti e molte innovazioni utili a migliorarne la funzionalità.

 

Mensola Oblique (brevetto funzionale)
La mensola Oblique si pone l’importante obiettivo di dare stabilità alla parete in vetro, rendendo obsoleto il braccio di supporto. Il risultato è un prodotto innovativo, che dona una pulizia estetica senza eguali.

Senza la barra di supporto, si risolvono in modo definitivo le situazioni critiche. Persino in presenza di un soffitto alto o cartongesso la mensola Oblique, fissata a muro, rende fisso e stabile il vetro.

Nel caso di un bagno piccolo: in questo caso la possibilità che la barra di supporto sia troppo vicina al doccione può creare problemi estetici e funzionali, risolvibili con Oblique. Di fondamentale importanza per Oblique è la sua regolazione:

 

  • Dà la possibilità di gestire il muro che non risulta perpendicolare, una situazione molto comune.
  • Si adatta con estrema facilità al vetro, una volta che questo è stato regolato sul profilo fissato a muro.

Bobox (brevetto estetico)
Il progetto Bobox si propone di unire design, tecnologia e innovazione, coperti da un brevetto ornamentale. Ma cosa rende Bobox un prodotto unico nel suo genere?
La ricerca estetica e tecnologica di Relax ha affrontato, con successo, la sfida di curvare il vetro da 8mm per creare una cabina doccia dal design ricercato. Da un punto di vista estetico le curve sinuose del vetro sono uniche e raffinate, mentre funzionalmente, consentono al walk-in di limitare la fuoriuscita dell’acqua.

Partendo da una parete walk-in, Bobox si può aggiornare con l’aggiunta di vari elementi fino ad evolversi in una cabina doccia angolare con porta. La varietà di dimensioni e finiture fornite da Bobox danno vita a tante soluzioni di utilizzo. Può essere utilizzato anche all’esterno, magari a bordo piscina, oppure come divisorio tra una doccia e l’altra in un centro fitness. Il vetro curvo di Bobox può soddisfare, quindi, molte esigenze progettuali.

Le innovazioni Relax per il box doccia walk-in

Il bagno, negli ultimi tempi ha assunto un ruolo sempre più rilevante all’interno della casa, motivo per cui Relax rinnova e innova continuamente. In particolare, 3 elementi fondamentali hanno catturato la nostra attenzione:

 

Profilo.

È stato studiato per permettere l’inserimento del vetro a pressione, senza la necessità di usare viti o silicone per il suo fissaggio. Grazie a questa innovazione si garantiscono una pulizia sempre più semplice e un design minimal.

 

Barra di sostegno.

Caratterizzate per l’assoluta coerenza stilistica con le docce proposte, racchiudono in sé gli ultimi ritrovati tecnologici. La barra di sostegno Popeye, ad esempio, oltre a fungere da soffione, garantisce anche la stabilità del vetro.

Serigrafie.

La serigrafia è massima espressione di personalizzazione di una cabina doccia, capace di cambiare totalmente aspetto ad un cristallo. Tuttavia, il mondo delle serigrafie è abbastanza uniformato. La ricerca per una continua innovazione in Relax, ha portato a proposte a livello serigrafico, di vario genere, in grado di esaltare forme, luci e colori all’interno dell’ambiente bagno.

Quali migliorie apportare?

La continua ricerca di nuove soluzioni per un ambiente doccia bello da vivere ma al contempo pratico e funzionale ha portato a realizzare nuove soluzioni per migliorare la tradizionale cabina doccia walk-in.

Come ad esempio la possibilità a chi ha acquistato una cabina doccia walk-in di aggiungere una porta, anche successivamente. Operazione che permette di eliminare il problema della fuoriuscita dell’acqua come pure di garantire un maggiore tepore grazie al vapore che rimane all’interno dello spazio doccia, tipica situazione questa, per un bagno piccolo.

Nel caso si voglia intervenire con una soluzione meno radicale, è possibile invece aggiungere un paraspruzzi mobile o fisso, in modo facile e veloce senza richiedere l’intervento di personale qualificato.

 

Se vogliamo invece impreziosire il nostro box doccia walk-in, è possibile aggiungere Frame. Si tratta di un profilo in alluminio che cambia l’estetica del prodotto, posizionato sul bordo del vetro. Elemento estetico questo, che viene montato a pressione senza dover ricorrere a siliconi o colle.

Tipologia differente è quella del box doccia walk-in senza profilo. In questo caso si utilizza il vetro con delle cerniere fissate direttamente a muro. Un’ulteriore caratteristica di queste cerniere è che sono personalizzabili nel colore. La parte superiore delle cerniere infatti presenta una copertura che può essere sostituita con colori diversi con un semplice movimento delle mani. Queste particolari cerniere sono fissate a filo con il vetro per rendere la pulizia del cristallo interno facile e veloce.

I piatti doccia adatti

Relax propone a catalogo piatti doccia di materiali e texture diverse, capaci di esaltare le forme semplici e delicate di una cabina doccia walk-in, composto solamente dalla bellezza del vetro. Sono due le proposte che differiscono per il materiale utilizzato: resine minerali e gel-coat con effetto pietra e solid surface, dalla superficie liscia e candida. Possono essere posizionati sia a filo pavimento che in appoggio.

Si tratta di piatti doccia con materiali antibatterici, rispristinabili in caso vengano scalfiti o rovinati, resistenti agli sbalzi termici e ai raggi UV. Sono realizzati anche su misura fino a dimensioni di 250cm.

Array
(
    [0] => https:
    [1] => 
    [2] => relaxsrl.com
    [3] => walk-in-box-doccia-senza-limiti
)