fbpx

Cabina doccia bassa

Home > Guida alla scelta > Cabina doccia bassa

È un box doccia specifico per le persone disabili oppure per gli anziani non autosufficienti. Ha due ante, ciascuna sdoppiata per poter aprire solo la parte in alto o quella in basso.

Caratteristiche della cabina doccia bassa

Il vetro della singola anta anziché essere unico per tutta l’altezza è diviso in due parti, quindi le ante sono sdoppiate. Ciò permette alla persona con mobilità ridotta di entrare nello spazio doccia con la carrozzella oppure di sedersi su uno sgabello, chiudere la parte inferiore dell’anta e lasciare aperta quella superiore così da farsi aiutare da un’altra persona dall’esterno della cabina. Questa potrà muoversi in libertà, dare il proprio supporto, senza fuoriuscite di acqua sul pavimento.
La maniglia, tagliata a metà per permettere di sdoppiarsi, è dotata di un elemento che consente di usarla anche come un pezzo unico, come una qualsiasi anta con apertura a battente. Per avere una cabina doccia con design inclusivo, adatta a tutti, è anche essenziale utilizzare piatti filo pavimento, così da eliminare dislivelli, e cristalli di sicurezza.

Cabina doccia bassa a nicchia o ad angolo

La soluzione può essere implementata sia nella nicchia che nell’angolo. Poiché l’anta ha la cerniera a muro, lo spazio di ingresso è quasi tutto disponibile per la nicchia (es. se la nicchia è di 90 cm, lo spazio utile di ingresso è di 82 cm) mentre per la soluzione angolare è totale. Le soluzioni standard in nicchia sono a una porta sdoppiata perché solitamente hanno dimensioni fino a 90 cm; per situazioni più ampie, è possibile realizzare la chiusura con due porte sdoppiate in linea oppure ricorrere al su misura.
Permettono un facile accesso allo spazio doccia per disabili, purché autosufficienti, anche le soluzioni con le porte a soffietto o con l’anta a battente.