fbpx

Box doccia con anta pivot

Home > Guida alla scelta > Box doccia con anta pivot

L’anta a pivot per le cabine doccia ad angolo o in nicchia è una soluzione ricercata, ideale in presenza di un radiatore sul muro parallelo all’apertura.

Anta a pivot: caratteristiche

La cabina doccia con apertura a pivot, sia verso l’interno che verso l’esterno, ha una porta che si apre ruotando su perni montati a una distanza dal muro variabile da 9 cm a 18 cm, a seconda del modello. Questo spazio di rotazione diminuisce di conseguenza lo spazio utile di ingresso.
Una volta aperta la porta, che è decentrata rispetto al muro, si pone orizzontale rispetto alla parete, senza sbatterci contro. È quindi una soluzione ideale se quello spazio va occupato da un radiatore a muro o un portasciugamano.

Anta a pivot: dimensioni

La cabina doccia con anta a pivot è una soluzione ricercata, di solito proposta con vetri da 6 o da 8 mm. Considerato che il peso dell’anta scarica solo su due punti, quelli dove sono montati i perni, esistono limiti precisi per:

  • larghezza massima di 100 cm perciò, per risolvere docce di grandi dimensioni, è sempre possibile affiancare alla porta una parte fissa, che può variare fino a dimensioni considerevoli
  • altezza perciò, a seconda della misura richiesta, sarà calcolata la larghezza massima per rispettare gli standard di qualità; ad esempio Relax segue gli standard Tuv Sud che garantiscono 20.000 aperture e chiusure a ogni anta